L’edizione 2016 aveva registrato oltre 1.300 visitatori specialzzati e 74 produttori con 338 etichette provenienti da 17 regioni d’Italia.
 
Anche quest’anno, da Autochtona, quello che è forse l’evento più importante dedicato ai vini autoctoni italiani, si aspettano grandi numeri.
 
Dal 16 al 17 ottobre 2017, nel cuore dell’Alto Adige, la Fiera di Bolzano ospiterà oltre 100 aziende – tra le quali anche l’Azienda Agricola Mazzone, già su Wineplan – che esporranno i propri vini di alta qualità prodotti esclusivamente con uve del proprio territorio, di cui i vignaioli hanno seguito passo passo e di persona l’intero processo produttivo.
 
Il fine di questa manifestazione è proprio quello di dare evidenza ai vini tipici provenienti da vitigni unici o rari di determinate zone del paese, appartenenti al ricco patrimonio agricolo della tradizione italiana.
 
Autochtona, inoltre, vuole facilitare l’incontro tra queste aziende, il grande pubblico e gli operatori di settore come venditori, albergatori, ristoratori, titolari di wine bar e altro.

Gli appuntamenti con i grandi vini

Tanti i momenti di gusto e gli incontri di qualità previsti dal programma di appuntamenti.
 
Gli ospiti potranno degustare – calice alla mano – il meglio della produzione vinicola di piccole e grandi cantine provenienti da 15 regioni e scoprire le numerose eccellenze di differenti terroir italiani.
 
Autochtona fa parte del programma del vino di Hotel, la fiera specializzata per hotellerie e ristorazione insieme ad altri due grandi eventi: Vinea Tirolensis, che porta 73 produttori diretti con oltre 350 vini, e Tasting Lagrein, una degustazione di circa 60 Lagrein tra i quali verrà premiato il migliore.
 
Saranno quindi quattro le giornate alla Fiera di Bolzano dedicate al vino di nicchia, durante le quali gli operatori di settore potranno conoscere realtà spesso sconosciute, che custodiscono e difendono la tipicità e la tradizione italiana.