Dopo il successo delle precedenti edizioni in città come Londra, Singapore, Hong Kong, San Francisco e New York, “Matter of Taste – The Ultimate Fine Wine Experience” torna a Zurigo per la seconda volta.

Sabato 24 e domenica 25 febbraio, 800 vini iconici saranno esposti sui banchi d’assaggio durante il popolare evento ideato da Robert Parker Jr., fondatore di The Wine Advocate, una delle guide enologiche conosciute a livello internazionale, da diversi anni punto di riferimento per esperti, operatori, buyer e appassionati.

Le aziende e il programma

Sono 250 le aziende vitivinicole che voleranno in Svizzera per partecipare a “Matter of Taste”, di cui oltre 90 provenienti dall’Italia: come Elena Fucci, con il suo Aglianico del Vulture Superiore Riserva Titolo (2013) e tre annate di Aglianico del Vulture Titolo (2013, 2014, 2015), Mastroberardino, con il Fiano di Avellino Radici (2015) e il Taurasi Naturalis Historia (2009), o ancora Donnafugata, che porterà il Contessa Entellina Chiarandà (2013), il Mille E Una Notte (2011), il Passito di Pantelleria Ben Ryé (2014) e il Tancredi (2012).

Il “Grand Walkabout Tasting” è una delle esperienze degustative più emozionanti per quantità ma soprattutto per qualità. I vini scelti, infatti, sono esclusivamente quelli che hanno guadagnato da 90 a 100 punti Parker (RP).

Saranno, quindi, due giorni intensi tra assaggi e approfondimenti, Master Class tenute dai critici di The Wine Advocate, ma anche cene degustazione in abbinamento a pietanze preparate seguendo temi culinari sempre diversi.

Sabato 24 febbraio, alle 18:30, l’evento culminerà con la Grand Finale Dinner, che si terrà sempre al Dolder Grand, il prestigioso hotel che anche quest’anno, per la seconda volta, ospiterà la manifestazione. Durante la cena, ciascun tavolo verrà presidiato da un vignaiolo che condividerà con i commensali grandi vini in degustazione.

I biglietti per partecipare sono acquistabili online e verranno scansionati all’ingresso tramite QR Code. Alcune Masterclass sono già sold out.