Dal 26 al 28 gennaio, tre giorni di degustazioni del meglio dell’enogastronomia regionale italiana per Sapeur – 16^ Fiera del prodotto tipico di qualità e Forlì Wine Festival, giunto alla sua quarta edizione.

Sapeur

La Fiera è un grande mercato dove si incontrano consumatori e oltre 200 tra produttori operatori dell’agroalimentare.

Un’occasione unica non solo per assaggiare le specialità regionali provenienti da tutto il paese, ma anche di acquistarle a un prezzo più basso rispetto a quello che si trova nei comuni supermercati. Si tratta di prodotti di alta qualità, a marchio Dop, Doc, Docg, Igt, Igp e certificati Slow Food, birre artigianali, liquori e distillati.

“Sapeur” è ovviamente anche un momento di incontro tra produttori, operatori del settore e consumatori, che possono rivolgere le proprie domande sui processi produttivi, il reperimento e la qualità delle materie utilizzate per la realizzazione di questi prodotti.

Il programma prevede un ricco calendario di appuntamenti come eventi collaterali, corsi professionalizzanti, mostre, cooking show condotti dai migliori chef del territorio nazionale, laboratori gratuiti per grandi e piccoli, il cui obiettivo non è solo quello di attirare appassionati e operatori, ma anche di educare il semplice visitatore a una alimentazione sana e rispettosa dell’ambiente, variegata e consapevole della qualità e della provenienza.

Forlì Wine Festival

Ai deliziosi piatti presenti andranno abbinati degli ottimi bicchieri di vino. All’interno della Fiera, per il quarto anno di seguito, si inserisce il padiglione del Forlì Wine Festival, il salone organizzato da Romagna Fiere dedicato ai vini dell’Emilia Romagna e di tutta Italia.

La tradizione vitivinicola di questa regione è specchio dell’amore per la terra e per i suoi frutti, della ricerca costante di perfezione nella produzione dei vini, eccellenze non solo locali ma dell’Italia tutta.

Il salone sarà arricchito anche con vini non solo dell’Emilia-Romagna, ma anche da altre regioni d’Italia.

Tra bianchi, rossi e frizzanti, oltre 100 etichette che già nei loro nomi, nei profumi e nei sapori, raccontano la storia della terra in cui vengono prodotti, saranno in degustazione presso il Salone.

I visitatori potranno partecipare a incontri tenuti da docenti esperti e produttori, alla scoperta delle migliori realtà vitivinicole del territorio nazionale, a momenti formativi e a degustazioni che mettoneranno a confronto le migliori etichette e la loro storia.

Un’occasione che permetterà di acquisire sempre maggiori conoscenze e confrontare il proprio personale “gusto” con quello di chi – per lavoro – da anni ricopre un ruolo importante nel mondo del vino.

Infine, è previsto anche uno spazio dedicato agli incrontri tra i produttori e gli operatori del settore e buyer, che parteciperanno alla manifestazione.

Ingresso

L’evento si svolgerà venerdì 27 e sabato 28 gennaio, dalle ore 10:00 alle ore 22:30, e domenica 29 gennaio dalle ore 10:00 alle ore 20:00.

Il costo del biglietto è di 8,00 € (ridotto 6,00 € con coupon scaricabile dal sito www.sapeur.it e gratis per i bambini fino ai 12 anni) e comprende le degustazioni, il calice e la tasca personalizzata in omaggio.