Tutto pronto a Paternopoli, per la Macenata. Ogni anno, in questo comune in provincia di Avellino, ha luogo la rievocazione del rito della pigiatura dell’uva coi piedi. Uno spettacolo ricco di colori e profumi che affonda le proprie radici nella tradizione contadina più antica.
 
Dal 22 al 23 settembre, potrete quindi assistere a questo particolare evento e degustare tutti i vini locali, compreso il Taurasi Polifemo di Luigi Tecce, indicato tra i 100 migliori vini sulla guida Vini D’Italia 2017 di Gambero Rosso.
 
Saranno allestiti degli stand di prodotti tipici enogastronomici, come la pasta fresca con ragù con le cotiche di maiale o la sfrittuliata.

Il programma

Si comincia venerdì 22 settembre alle ore 18:00 con l’aperitivo e il convegno-degustazione sul tema dei cambiamenti climatici nel settore vitivinicolo.
A partire dalle 21:30, nella Piazzetta San Vito, si svolgerà la suggestiva rievocazione della tradizionale pigiatura dell’uva.
La serata si concluderà con spettacoli di musica e i live delle band.
 
Sabato 23 settembre, invece, alle 14:30, una guida specializzata vi accompagnerà in tour per visitare le cantine del paese. Si prosegue con l’aperitivo, la pigiatura dell’uva e i concerti.
 
Sono tante le aziende vitivinicole che prenderanno parte all’iniziativa: Cantina Fonzone, Luigi Tecce, Cantine Famiglietti, Paterno, Antichi Coloni, Nativ, Manimurci, Vinosia, Azienda Agricola Fiorentino, La Massariella, Regina Collis, Stefania Barbot, Le Masciare, La Casa sull’Albero.