Sabato 27 e domenica 28 maggio 2017, in tutta Italia, si svolgerà l’evento Cantine Aperte, l’appuntamento organizzato dal Movimento Turismo del Vino, che quest’anno giunge alla sua venticinquesima edizione.
 
Sono oltre 800 le aziende vitivinicole associate – sia affermate che emergenti – che aderiscono all’iniziativa e che, anche quest’anno, apriranno le porte al pubblico. È previsto l’afflusso di quasi un milione di persone, tra esperti ed eno-appassionati e tra chi, invece, vorrà intraprendere per la prima volta un’esperienza completa in cantina.
Il programma per questo lungo weekend di fine maggio dedicato al meraviglioso mondo del vino è ricchissimo. Via, quindi, a lunghe passeggiate tra i vigneti, visite guidate in compagnia di enologi qualificati alla scoperta di storia, segreti e strumenti di produzione, degustazioni di vini autoctoni e non, abbinati a eccellenze gastronomiche locali, e tante altre attività en plain air, culturali e collaterali.
 
In Sicilia, l’esperienza in cantina è resa ancora più entusiasmante da attività sportive, tra trekking e mountain bike; da eventi d’arte come lo Street Art Wine Fest, presso le Cantine Florio, o le visite al Barriques Museum di Tenute Orestiadi; o ancora da concerti di musica dal vivo, come il live de Il Bello, il Bullo e il Grattino, da Alessandro di Camporeale, o quello di Le mele marce, da Feudo Arancio. All’iniziativa prenderanno parte anche le Tenute Gorghi Tondi, appena approdate su Wineplan, che propongono una domenica di festa con visite guidate in cantina, tra i vigneti e presso la Riserva Naturale Integrale “Lago Preola e Gorghi Tondi” – quest’ultima con operatori del WWF – e una interessante masterclass “Grillo Experience” col produttore e l’enologo.
Anche in Sardegna non mancheranno interessanti degustazioni guidate, come quelle presso la Cantina Atha Ruja Poderi, Dorgali – anche questa sul nostro portale – o escursioni archeologiche in territorio nuragico.
 
Per festeggiare i 25 anni di accoglienza in cantina, il Movimento Turismo del Vino ha voluto improntare la manifestazione Cantine Aperte alla solidarietà, dedicandola ai territori terremotati e alla ricerca sul cancro. In occasione dell’ultimo Vinitaly svoltosi lo scorso aprile a Verona, infatti, è stata presentata la “Bottiglia Solidale”, un progetto a sostegno delle popolazioni colpite dal recente sisma in centro Italia, al quale hanno aderito tutte le regioni. Le cantine che appoggiano l’iniziativa, apporranno sulle proprie bottiglie una speciale etichetta disegnata dall’artista marchigiano “Ago”, con su scritto “Un Mare diVino al Cuore delle Marche”. Il ricavato della vendita di questi vini verrà utilizzato per l’acquisto di una ambulanza per le zone terremotate. Rimanendo in tema, fino alla fine del mese di maggio sarà inoltre ancora attiva la raccolta fondi “Mtv per Amatrice”. Infine, si rinnova la collaborazione con l’Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro) con la realizzazione di due calici griffati “Cantine Aperte 25” che verranno venduti esclusivamente durante la manifestazione e il cui ricavato, questa volta, andrà alla lotta contro i tumori.