Era il 1987 quando un gruppo di vignaioli del Trentino decise di aggregarsi in associazione per tutelare il proprio lavoro e le proprie produzioni, fondando l’Associazione Vignaioli del Trentino.
 
Nel tempo, e più precisamente nel 2015, l’assoziazione è stata mutata in un Consorzio, che ad oggi conta 60 aziende associate.
 
In occasione della ricorrenza dei trent’anni dalla sua instituzione, il Consorzio festeggerà con un grande evento con un programma ricco di appuntamenti, tra degustazioni specifiche e mostre.
 
Si celebrerà il vino, il lavoro non solo dei vignaioli ma della comunità tutta, l’artigianato locale, la sostenibilità, la tradizione ma anche l’innovazione, nel rispetto e nella promozione del territorio trentino.

L’evento

Trent’anni trentini. Buon compleanno vignaioli, questo il nome della manifestazione, si svolgerà dal 3 al 5 novembre, a Trento, Rovereto, Mezzolombardo e Lasino, con il sostegno della Strada del vino e dei sapori del Trentino e nell’ambito del coordinamento delle manifestazioni enologiche provinciali.
 
L’attrazione principale sarà la mostra “Trent’anni trentini”, al Palazzo Roccabruna di Trento, sede dell’Enoteca provinciale, in collaborazione con la Camera di Commercio I.A.A..
 
Qui verranno allestiti gli appositi banchi di assaggio tematici, divisi per tipologie, varietà e parole chiave.
 
Sono in programma tre degustazioni – condotte da esperti come Fabio Giavedoni di Slow Wine o come Sandro Sangiorgi, creatore di Porthos, che presenterà anche il suo libro “Il vino capovolto” – dedicate alle tre eccellenze della produzione enologica trentina: il Teroldego, il Vino Santo, lo Spumante metodo classico.
 
E si partirà proprio da quest’ultima, Montagne spumeggianti. L’inconfondibile profilo del metodo classico trentino, che si terrà a Rovereto e aprirà la manifestazione.
 
Il programma completo è consultabile qui.
 
L’ingresso a Palazzo Roccabruna con i suoi banchi di degustazione ha un costo di 15,00 €. Per ricevere ulteriori informazioni o prenotare una delle degustazioni in calendario, vi consigliamo di scrivere a comunicazionevignaiolitrentino@gmail.com.