Nel bosco di Buccheri, nel cuore dei Monti Iblei, torna, alla sua seconda edizione, Fuoco! Food Festival, la manifestazione che unisce la cucina all’agricoltura e alle eccellenze del territorio.
 
Trenta grandi Chef si sfideranno al suono dello scoppiettio della legna ardente. Il fuoco è l’unico elemento a disposizione per cucinare piatti gourmet, utilizzando i prodotti genuini dei Monti Iblei.
 
Solo alcune armi saranno consentite in questa battaglia: braci, griglie, pietre vulcaniche, tegole, anfore, cotture sotto terra. Tutti utensili semplici, che ricordano antichi sapori e la cucina buona e naturale, di tradizione.
 
Due giorni, sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre, da trascorrere immersi nella natura, tra degustazioni, laboratori e dimostrazioni. I fuochi saranno accesi da Sebastiano Formica e Mattia Angius.
 
Tra i laboratori nel bosco, vi segnaliamo incontri su miele e caffè, passeggiate alla scoperta delle erbe selvatiche, approfondimenti sulle tecniche di accensione e controllo del fuoco, nonché di affumicatura con materiali autoctoni, e, infine, degustazioni come quella di Olio Extravergine di Oliva.

Gli chef e i produttori

Saranno presenti dieci cantine provenienti da tutta la Sicilia – tra cui Alessandro di Camporeale e Tenuta Gorghi Tondi, che trovate su Wineplan – e trenta piccoli produttori del territorio, tra aziende vitivinicole, microbirrifici, frantoi, allevatori, biscottifici e tanto altro.
 
Tra i 30 chef in competizione, protagonisti indiscussi della manifestazione, saranno presenti alcuni tra i migliori chef in Sicilia, così come rappresentanti di alta cucina, pizzaioli e promotori di cucina biologica e naturale.
 
L’elenco completo lo potete trovare qui.

Ingresso

I biglietti sono disponibili solo su prenotazione, scrivendo a info@fuocofoodfestival.it. Il costo è di 50,00 € e
comprende le degustazioni di birra e vino e i laboratori.
 
Anche i laboratori sono su prenotazione.
 
In occasione del Festival, sarà anche possibile visitare il delizioso borgo medievale di Buccheri e, sabato e domenica, eccezionalmente, le chiese di Sant’Antonio e Santa Maria Maddalena rimarranno aperte dalle 10:30 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 19:00.